Alcol e infertilità maschile

L’alcol danneggia molti organi e interferisce con molte funzioni vitali. Tuttavia molto dipende da quanto, da cosa e da quando (in quale età o periodo della vita) si beve. Purtroppo, però, valutare l’effetto specifico dell’alcol sull’infertilità è difficile, perché chi beve spesso fuma e ha cattive abitudini alimentari, ha cioè uno stile di vita che…

Dettagli

Anche lui può cadere in depressione se partner è in dolce attesa

Anche i maschi si possono ammalare di depressione quando le partner aspettano un figlio e dopo la nascita di questo. La depressione paterna colpisce soprattutto uomini con lavoro precario o con problemi di salute, o ancora la cui relazione è percepita come non stabile. E’ quanto emerge dallo studio pubblicato sulla rivista Jama Psychiatry condotto…

Dettagli

Principali alterazioni dello sperma nell’infertilità

L’esame del liquido seminale costituisce il primo e fondamentale strumento di valutazione della fertilità maschile. Prima di procedere all’esame microscopico, il semplice esame a occhio nudo consente di valutare alcuni aspetti e ricavare indicazioni importanti. Un’alterazione della quantità di liquido emesso, ad esempio, può essere indicativa di gravi patologie, come nel caso della oligoposia, ossia…

Dettagli

Vampate di calore, se arrivano presto segno rischio cuore

Non sono solo uno dei sintomi più comuni della menopausa. Le vampate di calore frequenti, nelle donne di mezza età, potrebbero indicare che il cuore è a rischio. In particolare soffrirne prima dei 54 anni può essere associato a una riduzione della capacità dei vasi sanguigni di dilatarsi, un fattore di rischio cardiaco. E’ quanto emerge…

Dettagli

53% italiani ha problemi prostata e 30% fa ‘flop’ con sesso

Il 53% dei maschi italiani soffre di problemi alla prostata ed il 30% fa ‘flop’ con il sesso a causa di disturbi spesso sottovalutati, a partire dalla disfunzione erettile, che interessa 3 mln di uomini, e l’eiaculazione precoce che invece colpisce circa 4 mln di maschi. I dati arrivano dalla Società italiana di urologia (Siu),…

Dettagli

Diagnosi della sindrome dell’ovaio policistico

La sindrome dell’ovaio policistico (PCOS) è probabilmente il disordine endocrino più frequente nella popolazione femminile e la causa principale di alterazioni del ciclo mestruale e di sterilità anovulatoria. La PCOS è caratterizzata dall’associazione di più segni o sintomi che comprende iperandrogenismo, un particolare quadro morfologico delle ovaie, alterazioni delle gonadotropine, alterazioni del metabolismo dell’insulina. Un…

Dettagli

Sovrappeso, obesità e infertilità femminile

La prevalenza e l’incidenza di sovrappeso e obesità, condizioni che affliggono un numero molto elevato di individui, negli ultimi anni sono aumentate drammaticamente nella popolazione femminile in età fertile di tutto il mondo: negli Stati Uniti il 44% delle donne nella fascia di età compresa tra 18 e 49 anni è in sovrappeso o obeso.…

Dettagli

Tecniche e procedure di PMA per migliorare le caratteristiche del liquido seminale

Le stime statistiche indicano che la sterilità maschile riguarda oltre il 30% delle coppie con difficoltà procreative (dato ISS). In genere, i problemi relativi alla sterilità maschile sono legati ad alterazioni qualitative o quantitative del liquido seminale. Quest’ultimo può essere sottoposto a diversi trattamenti, propri o specifici sia del percorso diagnostico sia delle tecniche di…

Dettagli

Infertilità e cancro del seno: c’è una relazione?

Esperti francesi hanno eseguito una revisione della letteratura per valutare il rischio di cancro del seno nelle donne che si rivolgono ai Centri per la cura dell’infertilità. Hanno concluso che, nelle donne infertili, non c’è un aumentato rischio di sviluppare il cancro del seno. Gabriele e colleghi hanno eseguito una revisione della letteratura cercando articoli…

Dettagli

Procedure di preparazione dello sperma nella IUI

L’inseminazione intrauterina (IUI) è la tecnica di procreazione medicalmente assistita (PMA) di I livello più utilizzata e consiste nella deposizione direttamente all’interno della cavità uterina di spermatozoi adeguatamente preparati, sincronizzando tale procedura con l’ovulazione. La IUI può essere eseguita nel corso di un ciclo ovulatorio spontaneo o in seguito a induzione dell’ovulazione, qualora non avvenisse…

Dettagli

L’età migliore per la crioconservazione degli ovociti

La pratica ha un senso se fatta da giovani, affermano gli esperti Quale l’età migliore per una donna per preservare la propria fertilità? «Da giovani», risponde Michael Jemec specialista in Medicina della Riproduzione del centro per la fertilità ProCrea di Lugano. «Preferibilmente entro i 30 anni. Comunque è bene non superare i 35». Per quanto…

Dettagli