La supplementazione della fase luteale, non solo progesterone

La necessità di una supplementazione farmacologica per la fase luteale, cioè la fase che segue il trasferimento embrionario, durante la quale l’embrione si impianta nell’utero, è apparsa evidente fin dagli albori delle prime fecondazioni assistite. Il perché di questa necessità è legato a motivazioni sia meccaniche sia farmacologiche. Nel ciclo femminile, dopo l’ovulazione, quello che resta del follicolo dopo la…

Dettagli

Utilizzo del poloscopio nella valutazione della qualità ovocitaria

La qualità dell’ovocita rappresenta un fattore chiave limitante nella fertilità femminile, in quanto riflette il potenziale intrinseco di sviluppo di un ovocita, e ha un ruolo cruciale non solo nella fertilizzazione ma anche nel successivo sviluppo dell’embrione [1]. La valutazione delle caratteristiche degli ovociti nelle procedure di procreazione medicalmente assistita (PMA), in particolare nella tecnica ICSI (Iniezione intracitoplasmatica dello spermatozoo), rappresenta un passo fondamentale nella buona riuscita…

Dettagli

La valutazione dell’anatomia pelvica femminile: le principali patologie benigne condizionanti la fertilità

Una dettagliata valutazione dell’anatomia pelvica femminile consente di identificare le più frequenti patologie benigne della donna. Anche se una valutazione completa della fertilità di coppia non deve prescindere da un esame completo di entrambi i partner, è noto che alcune delle patologie benigne dell’apparato riproduttivo femminile possono avere un ruolo nel condizionare la fertilità. I fibromi (o miomi) dell’utero sono tumori benigni che…

Dettagli

Riaprono i centri di PMA

Buone notizie per le coppie con problemi di fertilità che hanno deciso di ricorrere alla Procreazione Medicalmente Assistita. I trattamenti di fecondazione assistita, rientrati tra le cure non urgenti e dunque sospesi durante l’emergenza Covid-19, possono finalmente riprendere, a seguito del via libera del Centro Nazionale Trapianti e del Registro PMA dell’Istituto Superiore di Sanità. La circolare indica che “si ritiene…

Dettagli

Terapia dell’endometriosi: la curcuma come spazzino dell’infiammazione e dell’ossidazione

L’endometriosi è una malattia iniziata dalla crescita delle ghiandole endometriotiche e dello stroma al di fuori dell’utero. Il dolore pelvico cronico e l’infertilità possono colpire il 10% delle donne. Alcuni sintomi, tra cui dispareunia, disuria, dismenorrea e dolore, caratterizzano l’endometriosi. Tuttavia, la diagnosi di questa malattia rimane rara. La presenza di tessuto endometriale nelle lesioni…

Dettagli

Come prepararsi al meglio alla PMA durante l’emergenza Covid-19

L’interruzione dell’attività dei Centri della Procreazione Medicalmente Assistita (PMA) fa sì che passi un po’ di tempo prima di avviare i percorsi terapeutici. Tale tempo offre l’opportunità di prepararsi al meglio. Per le coppie che consulteranno per la prima volta un centro della PMA, sarà utile preparare le informazioni e i documenti che saranno utili agli specialisti…

Dettagli

La terapia andrologica in preparazione alla procreazione assistita

L’andrologo è lo specialista competente per la salute sessuale e riproduttiva maschile, e la sua presenza attiva nella gestione clinica dell’infertilità di coppia è una condizione indispensabile per ottimizzare il risultato terapeutico. Sebbene l’attitudine del partner maschile a consultare l’andrologo per un problema di infertilità di coppia segni un forte ritardo culturale rispetto alla consuetudine della…

Dettagli

Integratori naturali per la fertilità per lei e per lui

È fondamentale ricordare che non è giustificata l’assunzione di sostanze biologicamente attive per supplementazione, e per lunghi periodi di tempo, senza una reale carenza o senza monitoraggio specialistico a breve scadenza di tempo. I principali integratori alimentari, accreditati e validati, per i quali sono stati effettuati degli studi sono i seguenti. Acido folico: (vitamina B9 o acido pteroilglutammico) è una vitamina…

Dettagli

Valutazione dell’integrità cromatinica dello spermatozoo mediante il test di frammentazione del DNA

Lo spermiogramma rappresenta l’esame di prima scelta nella valutazione dell’infertilità maschile. Tuttavia esso presenta delle limitazioni derivanti dalla scarsa quantità di informazioni di carattere funzionale riguardanti la qualità dei testicoli e del seme [1]. Fra i test biofunzionali, quello di maggior impiego nella pratica clinica è lo studio della frammentazione del DNA spermatico, che permette di valutare l’integrità…

Dettagli

Uno sguardo alla follicologenesi

Nei mammiferi le unità funzionali di base per la crescita e lo sviluppo degli ovociti sono i follicoli. Lo sviluppo dei follicoli inizia nella specie umana durante la vita fetale, quando si formano i follicoli primordiali, che sono costituiti da un ovocita, bloccato alla prima divisione meiotica in uno stadio chiamato dictiotene, circondato da un monostrato di cellule chiamate cellule della…

Dettagli